Resistenza, agricoltura e pandemia nell’esperienza dell’oasi di Chenini

La pandemia da COVID-19 ha evidenziato le profonde disuguaglianze nelle società di tutto il mondo. Ci ha ricordato, come già aveva fatto la crisi del 2008, la fragilità di un sistema alimentare dipendente da lunghe catene di approvvigionamento, sottolineando la necessità di riconoscere il diritto delle popolazioni a partecipare al processo decisionale e a definire i propri sistemi alimentari e le pratiche agricole, di allevamento e di pesca. Rimettendo coloro che producono, distribuiscono e consumano cibo al centro dei sistemi e delle politiche alimentari, piuttosto che le richieste dei mercati e delle aziende («Declaratione of Nyéléni - Food sovereignty» 2022) Questo testo presenta una inchiesta sull’impatto della pandemia sui piccoli (e grandi) produttori agricoli nell’oasi di Chenini di Gabès, località del sudest tunisino. L'ipotesi di partenza è semplice: un certo grado di capacità di controllo sui mezzi di produzione e la complessità intrinseca al sistema oasiano, hanno permesso di garantire una certa resistenza dei piccoli agricoltori all’impatto della pandemia da COVID-19 nell’oasi di Chenini di Gabès. Oggi, la Tunisia dipende dalle importazioni per soddisfare le proprie esigenze alimentari, avendo adottato una politica basata sulla sicurezza alimentare: il paese esporta primizie, tra cui frutta fresca e ortaggi e importa più della metà del suo fabbisogno in cereali, la base dell’alimentazione dei tunisini. Le scelte di politica economica degli ultimi decenni hanno privilegiato le grandi aziende agricole esportatrici, inserendosi in un percorso di depossessione, marginalizzazione e quindi impoverimento dell’agricoltura contadina che produce per l’alimentazione. (Ayeb e Bush 2019) Questa scelta ha avuto un impatto significativo sui piccoli agricoltori, rendendoli più vulnerabili alle crisi. come quella causata dalla pandemia da COVID-19. Attraverso i capitoli dell’elaborato ricostruiremo attori e azioni che declinano l’esperienza di Chenini
Scroll to top